Rime di 'acro'

Trovate 14 rime per acro

acro
macro
sacro
smacro
consacro
dissacro
lavacro
massacro
sconsacro
sinsacro
ambulacro
riconsacro
simolacro
simulacro

116 endecasillabi classici rimano con acro:
sparger di sangue uman largo lavacro;
dela dea sanguinosa il simulacro.
ala Vendetta edificato e sacro,
le serve inun di specchio e di lavacro.
e'l fonte istesso ch'è fatale e sacro
v'ha di duo fonti un gemino lavacro
quinci d'Ecate bella il simulacro.
al'augel vigilante un tempio è sacro;
di cui tutte v'è sculto il simulacro,
del suo furor meraviglioso e sacro;
in quel marmoreo e limpido lavacro
qual fu nudo a veder quel corpo sacro.
Amor, ma dimmi tu nel bel lavacro
che di Minerva con ossequio sacro
precedeano e seguiano il simulacro.
Amor, ma dimmi tu nel bel lavacro
qual fu nudo a veder quel corpo sacro.
in quel marmoreo e limpido lavacro
del suo furor meraviglioso e sacro;
di cui tutte v'è sculto il simulacro,
al'augel vigilante un tempio è sacro;
quinci d'Ecate bella il simulacro.
ala Vendetta edificato e sacro,
dela dea sanguinosa il simulacro.
sparger di sangue uman largo lavacro;
che di Minerva con ossequio sacro
precedeano e seguiano il simulacro.
Con tutti i figli suoi devoto e sacro
Aditi penetraro. Ivi dal sacro,
va consultando e carezzando il macro
menava il popol suo superbo ed acro
che più d'un nome e più d'un tempio sacro
e 'l Catalan Roderco a' vicini acro,
che tra i neri Etiopi ha il tempio sacro,
che pur per taglio m'era paruto acro,
Se mai continga che 'l poema sacro
sì che m'ha fatto per molti anni macro,
meraviglie e discorsi: e chi per sacro,
mi si fa l'infelice simulacro
il tracio Orfeo, ch'in lungo abito e sacro
preservato dal ferro, a te fu sacro,
Non ebbero i Troiani a questo sacro
onde egli cade, e fa del sangue sacro
su l'arme feminili ampio lavacro.
Qui si tace, e ripiglia il vecchio sacro:
di veder lei che sparse ampio lavacro,
e di Mano lasciato il simulacro,
portò sante reliquie a tempio sacro.
contrasto e 'n puro il tenne ampio lavacro;
d'altre acque sovra il cielo in suon piú sacro,
di luce, e d'altro puro ampio lavacro:
In quel secreto orror del loco sacro
né di fiorita vista, o di lavacro
ond'egli cade e fa del sangue sacro
su l'arme feminili ampio lavacro.
prima che ti segnasse il foco sacro,
o di fonte immergesse ampio lavacro.
E giunser tutti incontra al tempio sacro,
maggior di quella ove al suo mal lavacro
perché mèta o colonna o simulacro,
Di quei che giá macchiâro il tempio sacro,
tu facesti nel sangue ampio lavacro.
eran gli armati che guidammo al sacro
l'armi, e dintorno al vano simulacro
e le consorti e i figli, ella dal sacro
porteronne le tolte armi nel sacro
di tosto alzarsi e di seguirmi al sacro
Finché il mattin processe, e crebbe il sacro
schivar morte, nessuno; onde del sacro
rïentrò, rinserrò nell'arca il sacro
spingan la strage, e il Sol tramonti, e il sacro
dar potranno le spalle, e dentro il sacro
miserere di me: pensa che sacro
così tutti perir finché del sacro
Menelao ed io: ma divenimmo al sacro
Già il sol s'ascose, e non s'addice al sacro
Di cui né più solenne han, né più sacro
Folto di pioppi ed a Minerva sacro
In Pafo si fermò, dove a lei sacro
Che altamente sedero; e del re il sacro
Primo ad offrirsi a me fu il simulacro
Disse. Penetrò in quelli un timor sacro,
E la mensa ospital chiamo ed il sacro
Mentre in sua casa e al focolar suo sacro
All'Inmmortalitade il luogo è sacro,
viene alla ripa del leteo lavacro,
e quelli affige intorno al simulacro
che gli fe' gustar fine acerbo et acro
Non men di lui di violar del sacro
Venne in pontificale abito sacro
Carlo dal salutifero lavacro
Ma tempo è ormai ch'al capo vòto e macro
uccider quel crudel nimico ed acro,
che non a compiere un tal massacro,
le nubi sozze e infette del massacro,
fu la rotta finale ed il massacro.
da tanto nostro cruento massacro,
faresti di tue lagrime lavacro
per ammirare tutti il simulacro
di tutti i miei pensieri di massacro,
Schernendo me, voi profanate il sacro.
ed obbedienza al mio ordine sacro,
Sono un fratello d'un ordine sacro,
il più spietato, il più empio massacro
Ed in non meno ricco simulacro
ad un qualsiasi ramo o simulacro
Noi giuriamo su ciò che non è sacro,
altro più santo ministero e sacro,
a la sua diva fu nutrito e sacro?
de l'uso de' fedeli antico e sacro,
che capace non è del santo e sacro
E fu da l'acque allor sicuro il sacro
E nel pianto e nel canto a te consacro,
- Ombre argive insepolte, a cui consacro
ma eretto in sede a la Clemenza, e sacro
nè al sacro nome d'orator, nè al sacro