Rime di 'albano'

Trovate 1468 rime per albano

plano
villano
ano
bano
beano
brano
cano
ciano
creano
diano
fano
fiano
flano
fluano
frano
giano
grano
guano
lano
mano
meano
nano
pano
peano
piano
sano
sbrano
sciano
sdiano
sfano
sfrano
sgrano
siano
spano
spiano
stano
stiano
strano
striano
sviano
tano
teano
trano
triano
vano
zano
accano
afgano
afghano
agnelliano
alano
albano
alcano
anziano
arcano
ariano
asiano
babbano
baccano
baggiano
bahiano
balzano
banano
baniano
barbano
bassano
bastiano
battano
baudiano
bayesiano
bedano
benziano
biplano
birmano
bolzano
borgiano
boriano
borsano
bosano
brahmano
brahmsiano
bramano
brandano
brechtiano
bredano
brendano
bresciano
browniano
burano
butano
caftano
caimano
caldano
cambriano
campano
capano
cardano
castano
cattano
certano
cetano
chicano
ciabano
ciadiano
cigano
codiano
colano
comano
coobano
corano
craxiano
cristiano
crociano
cubano
cumano
damiano
decano
diniano
dipano
disbrano
disgrano
disneiano
dispiano
divano
domano
donneano
doriano
elbano
emano
eoliano
eptano
erziano
esano
estrano
etano
fabiano
fabriano
fagiano
fasano
faustiano
feniano
fichtiano
figiano
finiano
firmano
fiumano
foggiano
forano
foziano
franciano
freudiano
fuegiano
furano
furiano
furlano
gabbano
gabbiano
gaddiano
gagliano
galano
galvano
gandhiano
gargano
gaussiano
germano
ghaniano
giordano
giorgiano
gioviano
gitano
giuliano
giustiano
gordiano
gozzano
gramsciano
grecano
guardiano
hertziano
imano
imbrano
impano
indiano
ingrano
inleiano
insano
intano
invano
ircano
ispano
istrano
ivano
joyciano
junghiano
kafkiano
kantiano
keniano
kenyano
kiwano
kleiniano
lariano
lemano
libano
liviano
llano
lochiano
lockiano
lontano
lucano
luciano
maccano
magnano
malsano
mandriano
mantoano
marano
marchiano
marciano
mariano
mariano
marrano
marxiano
marziano
meccano
mediano
meniano
merano
meriano
merlano
metano
mezzano
mignano
milano
mirano
mitriano
moiano
moicano
mondano
montano
montiano
nauruano
nicciano
nietzschiano
nonano
nostrano
nubiano
ontano
otriano
ottano
ottriano
pacchiano
padano
pagano
pandano
pantano
papuano
pastrano
patano
pavano
paviano
pedano
pentano
permiano
persiano
pievano
piovano
pirano
pisano
pisquano
plebano
pliniano
pluviano
polano
ponziano
poriano
pregnano
pritano
prodiano
profano
promano
propano
proustiano
provano
prussiano
quintano
raccano
rappiano
rautiano
reggiano
reiziano
renano
riano
riappiano
ridiano
rimpano
ringrano
ripiano
rispiano
ristano
ritano
rittano
roano
robbiano
rodano
rodiano
romano
rovano
ruffiano
sacchiano
sadiano
sargano
sartriano
saudiano
scalvano
scherano
sciamano
sciarrano
scipano
scristiano
scrivano
sdipano
seriano
serrano
serviano
shockano
sicano
silano
silvano
siriano
smithiano
solano
soldano
soprano
sorano
soriano
sottano
sovrano
spartano
sperlano
sputtano
staziano
stiriano
stresiano
subbiano
subnano
sultano
supplano
sveviano
tabano
tafano
tarchiano
tarpano
tassiano
tebano
terlano
ternano
terziano
tessano
texano
timpano
titano
tiziano
tofano
torciano
torriano
toscano
tostano
traiano
trebbiano
trevano
triplano
troiano
tropeano
tucano
tulliano
tuscano
tzigano
ulano
umano
urano
urbano
vaneano
varano
vegano
verdiano
verghiano
vichiano
villano
vimano
vinciano
vissano
vitrano
vociano
volano
voltiano
vomano
vulcano
wormiano
xilano
zambiano
ziano
zichiano
zigano
zoliano
zuingliano
zwingliano
abduano
abeliano
acaciano
acadiano
acheulano
acquaplano
acquigiano
addipano
adriano
aereoplano
affricano
africano
agostano
agremano
agrimano
aguaplano
albicano
alcorano
alfieriano
algonchiano
alpigiano
alsaziano
altipiano
altopiano
amarcordiano
ambrosiano
amendoliano
ampezzano
anariano
ancirano
andorrano
andreottiano
anglicano
angloindiano
angolano
antociano
antoniano
aostano
apuano
aquilano
aquiliano
aquitano
arafattiano
araucano
arboriano
archeano
areniano
arenzano
arietano
arlesiano
artesiano
artigiano
arturiano
ascolano
asolano
astigiano
atamano
atermano
augustano
australiano
autopiano
avellano
aziliano
baciamano
baconiano
badogliano
bagolano
baguttiano
baironiano
balzacchiano
balzachiano
baracano
baraccano
barbicano
baresano
barlettano
barracano
bartaliano
basiliano
bassopiano
batraciano
battilano
battimano
battistiano
bearzottiano
beatlesiano
beckettiano
bejartiano
belliniano
belloriano
bergmaniano
bermudiano
berniniano
bettolano
bismarckiano
boccacciano
bocconiano
bodoniano
boliviano
bonamano
booleano
borgesiano
borghigiano
bostoniano
bovesano
brasiliano
brentegano
brezneviano
buonamano
buoniciano
burgitano
buridano
byroniano
cabestano
cafetano
caffetano
caffettano
calviniano
cambogiano
camilliano
campidano
canterano
capitano
cappellano
carantano
carducciano
careliano
cartesiano
cartolano
casertano
casigliano
castellano
castigliano
catalano
catapano
catoniano
catulliano
cavouriano
cavourriano
cavuriano
cecoviano
cellofano
cerretano
cesariano
chagalliano
chandleriano
chapliniano
chatwiniano
chauceriano
chelleano
chiantigiano
chopiniano
ciambellano
ciamberlano
ciarlatano
ciciliano
cipputiano
circadiano
cisgiordano
cismontano
cispadano
clintoniano
colbertiano
colcosiano
colligiano
collodiano
colombiano
comboniano
cominiano
confuciano
conradiano
continiano
contromano
contropiano
coppoliano
cordovano
coreano
cormorano
corrimano
cortigiano
cossighiano
cossuttiano
cotidiano
coverciano
cracoviano
cragnottiano
culterano
cutoliano
dalemiano
dannunziano
dantoniano
danubiano
darviniano
darwiniano
decumano
dehoniano
deltaplano
demitiano
deretano
derridiano
devoniano
diatermano
dickensiano
diforano
dilefiano
diocesano
diossano
diretano
discipano
disingrano
disneyano
disumano
domiziano
draconiano
dulimano
eccellano
edoardiano
edochiano
egiziano
einaudiano
einsteiniano
eliplano
eltsiniano
emiliano
eperlano
eracliano
erasmiano
erciniano
ercolano
erodiano
esopiano
esordiano
estraggano
euleriano
eurasiano
eutichiano
falsopiano
fanfaniano
fantozziano
farnesiano
felliniano
fidenziano
filoniano
forlaniano
fortepiano
foscoliano
fotiniano
francescano
frantoiano
friulano
fruttariano
fuorimano
gaditano
galiziano
gallicano
gardesano
gavigliano
geminiano
genoano
gentiliano
georgiano
ghaneano
giamaicano
gianseniano
giobertiano
giolittiano
giustiniano
goethiano
goldoniano
goriziano
gozzaniano
gregoriano
grossetano
grossolano
guardamano
guidamano
guidoniano
guineano
guittoniano
gullottiano
haitiano
hanseniano
hawaiano
hegeliano
hermitiano
hitleriano
hobbesiano
holmesiano
honduriano
hudsoniano
huligano
huroniano
ibseniano
icariano
idroplano
ignaziano
indostano
interpiano
inumano
inurbano
iraniano
ischitano
isolano
isottano
istriano
italiano
ivoriano
jacobiano
jamesiano
jospiniano
kennediano
kennedyano
kentuckiano
kepleriano
keynesiano
kolchosiano
kolchoziano
krusheviano
kuwaitiano
lacaniano
lamarckiano
landamano
langhirano
laotiano
laterano
laurenziano
lauretano
lavamano
leibniziano
leniniano
leopoldiano
leviatano
liberiano
limeniano
linneano
linneiano
lipizzano
litorano
lituano
lodigiano
lombrosiano
longitano
loretano
lucreziano
luculliano
lunigiano
lusitano
luterano
magellano
maggesano
maldiviano
malpighiano
malthusiano
maltusiano
mammaliano
manciuriano
mangostano
mantovano
mantuano
manzoniano
marcapiano
marchigiano
marcusiano
maremmano
marranzano
marsicano
martelliano
massetano
materano
matriciano
matuziano
mauritano
mauriziano
maxwelliano
mazziniano
melagrano
melfitano
melograno
mendeliano
mercaptano
mercuriano
meridiano
meriggiano
messicano
mezzolano
miliziano
mohicano
moldovano
molfettano
molisano
monoplano
montalbano
montaliano
montiniano
mozartiano
mugellano
multipiano
multiplano
murattiano
mussulmano
musteriano
musterlano
musulmano
namibiano
neperiano
neroniano
nestoriano
nettuniano
newtoniano
nigeriano
nomentano
occhettiano
occitano
olecrano
omousiano
oraziano
oristano
ortolano
orvietano
ossoniano
ostolano
ottaviano
ottomano
ottoniano
oulipiano
ovidiano
oxfordiano
oxoniano
pachistano
padovano
paesano
pakistano
palladiano
pallamano
pampeano
pancristiano
pannelliano
pannilano
pannolano
papuano
paramano
parchitano
paretiano
pariniano
parmigiano
parnassiano
parodiano
parrocchiano
partigiano
pascaliano
pascoliano
passamano
pasticciano
pastricciano
patrignano
pavloviano
pelagiano
pellicano
penepiano
pentosano
perlavano
peruviano
petonciano
petronciano
petroniano
piagetiano
pianegiano
pianigiano
picassiano
pirroniano
plotiniano
pluriplano
plutoniano
poderano
poggiamano
polesano
polignano
poliziano
pomerano
pompeano
pompeiano
popolano
portolano
portulano
posapiano
postcrociano
postkantiano
precambriano
precristiano
preromano
pretoriano
prodecano
prossimano
provenzano
pubblicano
publicano
pucciniano
puritano
putignano
quadriplano
quarantano
quotidiano
rabicano
rachidiano
raciniano
ragusano
rangutano
ravegnano
ravignano
rettiliano
reuchliniano
rhodesiano
ricardiano
ridanciano
riemanniano
rocchigiano
roccolano
rodesiano
romitano
romitiano
rosminiano
rossiniano
rotariano
rotoplano
rousseauiano
rubensiano
russoiano
russoviano
rusticano
sabelliano
sacrestano
sagrestano
sahariano
saheliano
salesiano
sallustiano
salodiano
salvamano
samoano
sampdoriano
sandviciano
sansoniano
saturniano
saussuriano
scaldamano
sceriffiano
scespiriano
sciacchitano
sciugamano
sebastiano
sebenzano
segoviano
segusiano
seleniano
semipiano
siberiano
siciliano
siluriano
sivigliano
skinneriano
sociniano
solariano
solimano
soppediano
soppidiano
sopramano
soprammano
soprumano
sottomano
sottostano
sovchoziano
sovcosiano
sovrumano
spartigrano
spazioplano
spenceriano
spoletano
staliniano
steineriano
stendhaliano
stromboliano
struggigrano
subitano
submontano
subumano
suburbano
sulcitano
tacitiano
tahitiano
taitiano
talebano
talismano
tamburlano
tamerlano
tangitano
tanzaniano
tarvisiano
tasmaniano
teramano
terenziano
teresiano
termitano
terrazzano
tibetano
tibulliano
tingitano
tintillano
tironiano
toccamano
toledano
tolfettano
tolosano
tolstoiano
torrigiano
traduciano
tragopano
tralucano
tramezzano
tramontano
transilvano
transpadano
traspadano
trevigiano
trevisano
triboniano
triduano
trimarano
triptofano
trivigiano
trivulziano
trottapiano
tsigano
tulipano
turingiano
turritano
uligano
uracano
uragano
uraniano
uretano
uroniano
valdostano
valenziano
vallesano
valligiano
valsesiano
vandeano
varroniano
vasariano
vaticano
velletrano
veneriano
veneziano
venusiano
verrucano
versiliano
vespasiano
vesuviano
veterano
viciniano
viniziano
virgiliano
virginiano
viscontiano
vittoriano
vivaldiano
volponiano
voltairiano
volteriano
volterriano
vulcaniano
wagneriano
walseriano
weberiano
wellesiano
wendersiano
wertheriano
wesleyiano
whitmaniano
zafferano
zairiano
zangheriano
zurliniano
abbeviliano
abbevilliano
acheuleano
achmatoviano
acquaseriano
addisoniano
aeroplano
afrocubano
agostiniano
agriartigiano
alidosiano
almirantiano
altamurano
amalfitano
amatriciano
amazzoniano
americano
amerikano
amerindiano
amigdaliano
amsterdamiano
anconetano
anconitano
andropoviano
anglo-ispano
angloaustraliano
angloegiziano
angloiraniano
angloisraeliano
angloitaliano
antelucano
antesignano
anticraxiano
anticristiano
anticrociano
antifreudiano
antipadano
antiromano
antitaliano
antonelliano
apositano
appoggiamano
araboisraeliano
areoplano
armoricano
asciugamano
ascolitano
aspromontano
attaccamano
aureliano
aurignaciano
aurignaziano
austronesiano
aventiniano
azerbaigiano
basedowiano
beneventano
berlusconiano
bernhardiano
bertinottiano
biquotidiano
botticelliano
budapestiano
cagliaritano
caledoniano
californiano
calomelano
campobassano
cantabrigiano
capoverdiano
carmelitano
catamarano
centrafricano
centritaliano
centromediano
ceronettiano
ciceroniano
cicloesano
ciclopropano
cinoaustraliano
circompadano
circumpadano
citramontano
clorofilliano
cofferatiano
compaesano
convertiplano
copernicano
copridivano
costantiniano
costaricano
cromagnoniano
defeliciano
degasperiano
demartiniano
democristano
democristiano
diatermano
domenicano
domesticano
dominicano
dostoevskiano
ecuadoriano
elzeviriano
eremitano
ergastolano
eurafricano
extraurbano
farabolano
faulkneriano
federiciano
ferragostano
ferragostiano
filoegiziano
filoiraniano
filosiriano
francoiraniano
fridericiano
fujimoriano
galileiano
gammaesano
garibaldiano
gerolimiano
geronimiano
girondolano
gorbacioviano
greco-romano
guazzalochiano
guinizzelliano
hamiltoniano
heideggeriano
himalaiano
himalayano
imalaiano
incocevano
indonesiano
intermontano
interumano
interurbano
ippocastano
ismaeliano
isobutano
isoottano
israeliano
jovanottiano
lampedusano
lapalissiano
lemonnieriano
leopardiano
lillipuziano
machiavelliano
maddaleniano
magdaleniano
malacitano
malatestiano
malaysiano
maomettano
marucelliano
massimiliano
melanesiano
metastasiano
metilpropano
mezzosoprano
micronesiano
mirabolano
mirobolano
mitterrandiano
monspessulano
montefeltrano
montepulciano
montessoriano
monteverdiano
montevideano
mozambicano
mussoliniano
napoletano
napolitano
neofreudiano
neoindiano
neokantiano
neopersiano
nordafricano
nordcoreano
oceaniano
olivetano
oltramondano
oltramontano
oltremondano
oltremontano
oltreumano
omoiusiano
orangutano
oratoriano
ordoviciano
palermitano
panafricano
panitaliano
parabolano
paraguaiano
paraguayano
parkinsoniano
pasoliniano
patripassiano
pedemontano
peloritano
pirandelliano
polesinano
polinesiano
pomeridiano
portoricano
posdiluviano
postdiluviano
precolombiano
presbiteriano
propalarano
protocristiano
psilomelano
puteolano
quatriduano
rabelaisiano
rabelesiano
rastafariano
repubblicano
roveretano
salemitano
salernitano
samaritano
sansimoniano
saragozzano
sdradicavano
semipagano
settempedano
singaporiano
siracusano
sobborghigiano
sopramondano
sopraumano
sovraumano
strapaesano
sudafricano
sudcoreano
supermondano
superpagano
superumano
supervacano
tardoromano
teodosiano
termidoriano
tindaritano
torricelliano
toscoemiliano
transaariano
transahariano
transdanubiano
transiberiano
transplutoniano
tripolitano
ultramondano
ultramontano
ungarettiano
unitariano
uruguaiano
uruguayano
valentiniano
vallombrosano
vallombrosiano
vanvitelliano
vegetaliano
vegetariano
venezolano
venezuelano
verdiglioniano
veronelliano
vicedecano
villanoviano
visentiniano
washingtoniano
zaccagniniano
zadanoviano
zanardelliano
zavattiniano
zeffirelliano
zimbabwiano
zoroastriano
adiatermano
almodovariano
anglogiamaicano
anglopakistano
antiberniniano
anticonfuciano
anticossighiano
antidannunziano
antidemitiano
antidiluviano
antiiraniano
antiisraeliano
antiitaliano
antimeridiano
antistaliniano
antithatcheriano
antizemaniano
arcidiocesano
austroafricano
beethoveniano
benjaminiano
centramericano
centroafricano
centroitaliano
ciaikowskijano
circumvesuviano
croatomusulmano
deamicisiano
debenedettiano
diazometano
elisabettiano
episcopaliano
francoitaliano
giudeocristiano
hollywoodiano
interafricano
liverpolitano
metropolitano
montecitoriano
neandertaliano
negroafricano
neoegiziano
neohegeliano
neoitaliano
neomalthusiano
neomaltusiano
nordamericano
paleocristiano
panamericano
poliuretano
portasciugamano
predestinaziano
proteoglicano
quartodecimano
rooseveltiano
savonaroliano
semimeridiano
shakespeariano
sinotibetano
sudamericano
tecnopolitano
tibeto-birmano
tibetobirmano
triclorometano
trifenilmetano
afroamericano
angloamericano
antiamericano
antiberlusconiano
antidemartiniano
antidemocristiano
antigorbacioviano
antihollywoodiano
antiindonesiano
cefalorachidiano
centroamericano
euroamericano
filoamericano
filoisraeliano
gerosolimitano
giudeoitaliano
iberoamericano
ierosolimitano
interamericano
negroamericano
parmigianoreggiano
tetraclorometano
andreottianrepubblicano
anglofrancoamericano
costantinopolitano
ibero-americano
ispano-americano
italoamericano
latinoamericano
maleopolinesiano
veterocomunistabertinottiano

500 endecasillabi classici rimano con albano:
preda divien d'un cacciator villano?
quelch'io bramar apena osai lontano,
il giovane sbranar vuol di sua mano.
e senza indugio, ebro d'orgoglio insano,
e Sciro ancor, ch'al greco astuto invano
e Lenno vede ove mantien Vulcano
L'Egeo succede, entro il cui flutto insano
il Calcedone lascia a manca mano.
e rivede Bizanzio e non lontano
e Paro istessa si pareggia invano.
ai cui bei marmi il frigio e l'africano
cui rimedio è del suo arbitrio in mano.
né molto il senso e l'intelletto ha sano,
Non più pianger omai ché'l pianto è vano.
sentissi il riso raddoppiar lontano;
di grado in grado a rotolar nel piano.
fu dal piè dela statua il sozzo nano,
ed, avendola un tempo astretta invano
Cinisca ell'avea nome, ala cui mano
crollarla pur dala tenace mano.
ma nonché trarla fuor, tentano invano
l'altero stato del maggior germano.
ben tagliato e disposto un corpo umano.
lavor ben degno del'eterna mano.
per dodici scalin d'avorio piano,
a quattro volti un padiglion sovrano;
incortinato d'un trapunto estrano
tornando al nido, onde fuggì lontano,
loqual poi dal poter del gran soldano,
E Lodovico con guerriera mano
Non vaglion l'armi sue fuor di sua mano,
se l'arte non apprendi di Vulcano
A Mercurio dicea: - Tu cerchi invano
Quinci per lui ciascuno arma la mano,
ché, s'egli prigionier trabocca al piano,
Move l'armi più cauto il re sovrano,
a recar venne un tavoliero estrano,
Gioco s'appella ed è d'Amor germano.
ecco d'astuto ingegno e pronta mano
il tutor de' confin, padre Silvano,
giù da' monti vicin calaro al piano.
de' baci che s'udian ben di lontano,
e taglian l'altre due, poste insu'l piano
verso il superior dito mezzano
E dal'infima parte ove la mano
nulla giamai nel mondo oprano invano.
perché natura e'l gran motor sovrano
s'impunita ti tocca iniqua mano.
Ben di giusta t'usurpi il nome invano
con l'elmo in testa e con la lancia in mano.
e già s'accosta al'aversario estrano
che da Pafo non è molto lontano.
e quindi esce al'aperto in largo piano
né quel cantar misterioso e strano
né quella bianca e dilicata mano
Non villano l'andar, non è villano
e mi dicea: 'Lo tuo sperar fia vano,
a virgulto gentil germe villano,
movea l'accorta e diligente mano
e guerrier lo stimai privato e strano.
l'orribil caso onde mi dolsi invano:
ch'ucciso in campo il re fu di mia mano.
Per torre indi un forcon si cala al piano
stendendo verso lui la destra mano,
Ed oltracciò fra l'indice e'l mezzano
ed ei non può, per esserne lontano
la chioma d'or con la sinistra mano
Ma perché quel crudel mostro inumano
Mentr'ei con l'arco e le saette in mano
ciprioto non già ma soriano,
Trovavasi di qua poco lontano
Più d'una volta in guerra armò la mano
Malagorre s'appella; è rodiano
Viene a tutti davante il capitano,
e pela i boschi con la sconcia mano.
fa tremar d'ognintorno il monte e'l piano.
spiando del garzon la traccia invano.
fè la vecchia di Cuma al pio Troiano.
Ed havvi il ramo che sterpar dal piano
era ai colpi d'amor, colpo inumano.
l'arco incurvò con la spietata mano,
quasi radendo e l'adocchiò Vulcano,
dal sol, che splende altrui, tanto lontano,
spogliarmi e'l regno mio tormi di mano
farmi nascer d'incesto in lido estrano,
di quel giogo cadea troppo inumano,
soccorso del suo sol, benché lontano,
col bel garzone il carcerier villano,
mense apprestò per adescarlo invano
chi vinse il mondo con l'invitta mano;
donna del faro al dittator romano,
ché non vi mirerai, credimi, invano.
ch'Amor scolpita in esso ha di sua mano.
dal'amata bellezza un cor lontano,
e la Discordia con due spade in mano,
l'Omicidio crudel, lo Sdegno insano,
turbe perverse e di sembiante estrano.
tremar il mondo e rimbombar lontano;
che data non gli avea l'ultima mano.
più d'ogni altro feroce e'n vista umano,
Di quel ch'ha innanzi agli occhi aperto e piano
qual può regola dar giudicio umano
Poiché il suo studio è mentitore e vano
che la donna real si tìen per mano;
già di novo spavento empie Ottomano.
viensi la sterpe del gran rege ispano!
fa piaghe ardenti, onde si fugge invano.
del gran pittor s'avantaggiò la mano.
fia Novellara, un novo mostro e strano.
Era inun piazza e prato, e quivi in strano
che portava lo sguardo assai lontano,
Nel dritto mezzo vaneggiava un piano
il baston general di capitano
eccolo là sovra un corrente ispano
Passan l'ardite schiere e di Milano
Vedrai Savoia con armata mano
il bel paese, al cui fecondo piano
Io dico ove tra'l Po, che non lontano
già tinto il giglio d'or di sangue umano
piagne disfatto il misero Aquitano
Già già numero immenso ingombra il piano
con un colpo crudel ferro villano?
mosso da folle e temeraria mano,
benché imperfetta, imitatrice mano.
fu questa mia, del gran fattor sovrano,
e visibile apena è di lontano.
simile al sogno ha non so che del vano,
pervenuti noi siamo a mano a mano.
non è, com'altri vuol, polito e piano,
al'ardimento del'ingegno umano.
colà s'asconda ed esplorata invano
e scoccar contro me colpo villano,
ch'altri devesse armar l'iniqua mano
Non meritava un lieve scherzo e vano
Poi degli aurei capei di propria mano
vive rugiade, onde il bel viso umano
senza ilqual uso inutil fora e vano
senon perché del nutrimento umano,
Dico così che il facitor sovrano
ché gli uomini ir in estasi costumano,
e l'anfore non rompano che spumano,
Ma guardinsi gli spiriti che fumano,
e giubilo festevole a lei porgano,
il cembalo e la fistula si scorgano
La cetera col crotalo e con l'organo
Congiunto al cornio suo minor germano
indolcì l'aspro, incivilì l'estrano,
Al'opra natural cultrice mano
n'andaro ove s'aprì nel verde piano
queste due belle e con parlar umano,
Vennero al vago Adon strette per mano,
'Questi è di Vener figlio e di Vulcano.'
e scritto v'era di mia propria mano:
la Superbia n'essala un fumo vano.
l'Idolatria tien l'incensiero in mano,
Garzon verde vestito e non lontano,
che con bei fasci di fioretti in mano
Così ragiona e seco il trae pian piano
Amor, ch'anch'egli è pien d'orgoglio insano,
cameriero d'Apollo e cortigiano,
Era questi un garzon superbo e vano,
fregia le carte al gran cantor toscano,
ale fatiche dela nobil mano.
sommo e splendor dela città di Giano,
chi con maglio leggier manda lontano
chi le corna agitate in picciol piano
Chi con le carte effigiate in mano
de' mostri intanto il domator tebano?
Ahi che disse ahi che fè, per doglia insano,
Somiglia il domator del'oceano
se talora a mirar vien di lontano
Somiglia Adone attonito villano
Vorria, punita sol dala mia mano,
fugge per boschi a più poter lontano
Di me novelle investigando invano,
e col corpo e col cor già m'allontano.'
Rimanti, a Dio; da te cercato invano
e'l Tremisen, là dove il verde piano
e con l'Isapi, suo minor germano,
Non lunge dal maggior fiume toscano
Quadro è il cortile e spazioso e piano
e si trovò dentro un cortile estrano,
Nela torre primiera a destra mano
- Non volea sì bel piè men bella mano! -
Disse Amor, che non era indi lontano:
Qui del trafitto piè, del cor non sano
porgimi tu con la cortese mano,
Ma perch'ogni mia ninfa erra lontano
e poch'assai seguito ei l'ebbe invano,
Prese un cervo a seguir che per quel piano
Tolto apena commiato, un caso estrano,
dal facondo corrier del re sovrano,
né dal dritto giudicio andrei lontano.
così determinar fusse in mia mano,
Come dunque poss'io rozzo e villano
Trattar cause divine ardisce invano
Può ben d'umane cose ingegno umano
di Ganimede mio maggior germano.
Di Priamo è figlio, imperador troiano,
giunge per molle e spazioso piano
Ma chiunque credendo al vizio vano
E così va ehi con giudicio sano
che la terra natia sospiri invano,
vaghezza pueril tanto pian piano
Deh che farai dal patrio suol lontano,
che sempre a chi lo stringe esce di mano.
lubrico è il lembo e quasi un aer vano,
Adon che quel crudel mostro inumano
non sbigottisce, anzi con l'armi in mano
Eccol giunto da' suoi tanto lontano,
Nel'ora che calando al'oceano
onde, restando in ciel solo e lontano
la bella dea, che si distrugge invano
L'altro era quei ch'al regnator sovrano
Facean tra sé costoro un gioco estrano
Or le palme stringeano, or dela mano
abbia il picciol vitel dente inumano
apiè del sacro altar rigida mano,
rimbombar fa dintorno il monte e'l piano,
Or quinci or quindi, ed or veloce or piano
Per lo tetto talor vola lontano,
e, regolato da maestra mano,
Aci il gentile, un pastorel sicano,
Galatea bella che seguita invano
Appo lui, quasi stilla al'oceano
Quando del colpo iniquo ed inumano
d'aver morto il rival di propria mano
e credea follemente, il mostro insano,
poi si leva e tenton va con la mano,
ma l'aria stringe e lui ricerca invano.
ogni gioia amorosa, ogni atto estrano?
scherzar col vago ed io mi dolsi invano?
del torto mio vendicatrice mano
Queste voci il meschin, pregando invano,
perch'Austro sordo ed Aquilone insano
Volumi d'onde per l'instabil piano
immodesto costume, atto villano,
col ciglio, con la lingua e con la mano.
del vecchio inerme un cenno, un guardo estrano
impediti a passar nel'oceano
da' corpi uccisi sol per la sua mano.
O splendor de' Pelasghi, o del troiano
s'era ne' fati che cader per mano
per mano, oimé! di tal che di lontano
hanno molto a giacer da lui lontano,
e percossa dal ferro e dala mano,
si distacca dal ceppo e cade al piano.
che d'acciaio lunato arma la mano.
degli altri saltator capo sovrano
fan di sé l'un su l'altro un groppo estrano
Chiama questo suo giuoco empio e profano
saravanda e ciaccona il novo ispano.
Poich'ei più volte ha circondato il piano,
le spalle incurva e l'una e l'altra mano
Con minaccioso scherno il fier villano
Di qua, di là, con l'una e l'altra mano
gli annoda i fianchi e tenta alzarlo invano.
la bellicosa dea prende per mano
sovra il gran palco che comanda al piano.
fa per l'araldo suo gridar lontano
In qual modo io non so, so che lontano
gliela fa svelta alfin balzar di mano.
Corse la terza poi, ma corse invano,
Non fè meglio di lui l'altro germano,
seguì, perché dal segno ancor lontano,
che si lasciò la lancia uscir di mano.
per far buon corso e non ferire invano,
vien dela truppa e condottier sovrano,
de' sacri colli e del'onor romano.
di consenso commun per capitano.
Il cavalier con la sinistra mano
spiccato un leggier salto indi dal piano,
Quel ritroso e restio s'impenna invano,
fer secreta congiura, indi pian piano
si ribellaro e tolser l'armi in mano.
Dal gran valor del principe germano,
dal'obligo che porta ala sua mano,
Fatto al possente arcier contrasto invano,
e d'aspri assalti ognor con l'armi in mano
Dominava il primier tutto quel piano
È giunto a tale il suo valor sovrano
Son dal nome vie più che dala mano
solo col vento dele penne al piano
Vedi ogni altro vascello irne lontano,
Tutto incontro gli vien lo stuol villano;
anzi principe insieme e capitano
Novella spada non ti ponga in mano.
Il mortal guardo scorgerà, se 'n vano
Mentre regnò con disarmata mano
Conforto dunque non sperando in vano
Alzò ricchi trofei per l'oceano;
Oggi al nostro sperar porgi la mano,
Ha de la terra i fondamenti in mano;
Costor forti di cor, forti di mano,
Ma lasso me, che quì minaccio in vano,
Con guardo fier, come leone ircano,
Contra la vita sua fia spesa in vano.
Se ne l'armi oggidì langue la mano:
Ed il mio favellar vien da lontano,
Indi si scaglia, e con terribil mano
Stende Giunusso e Mustafa sul piano,
Per guisa tal su quell'orribil piano
Pien di tempesta, e con terribil mano
Ivi fra' tanti per suo scampo in vano
Scampo a salvar l'esercito ottomano,
Folco, nè sente quel parlare in vano:
Folco dicea: dunque da noi lontano
Invitto, altier; fia di tua nobil mano
Di schermire da' morbi il corpo umano:
Suco salubre in solitario piano,
Ch'ogni artificio s'adoprava invano:
Tanto del re non può donar la mano,
Cotanto offese, e vincitrici in mano,
Sperar mercè potrai se non invano?
Error commisi, che da me lontano
Arbitro incontrastabile, sovrano,
Ivi, somma pietate al guardo umano,
Poi supin lo distende, indi sul piano
Ah che nulla ne seppi; e certo in vano
Nè permesso l'avrei, ch'era mia mano
Pregi riporterem con nobil mano,
Cresci l'unico erede; indi lontano
Riposa il piè su l'ammirabil piano,
Orna la staffa, e fiammeggiar lontano
Quale in battaglia a l'ardimento umano
Spigne allora AMEDEO l'armata mano;
Rivi di sangue disgorgò lontano;
Caddeo repente, e fe' sonare il piano
Fugge la turba la terribil mano,
Stracciò le chiome d'or con dura mano,
Ardono gli occhi, e l'arator lontano
Del sangue turco rosseggiare il piano,
Da l'invitto AMEDEO ciascun lontano;
Nè fu pentito; ebbe Anacarsi in mano
Il resse poi, che sofferirlo strano
Di sua real virtù presso e lontano
Fuga prendeano, e da la nobil mano
Nube di polve sollevar dal piano,
Fatti al grande AMEDEO poco lontano
Sempre Aldemaro gli scorgea sul piano,
Pur si manifestava in volto umano,
Sì minacciar con la terribil mano:
Che 'l voler d'Ottoman speri far vano;
Con forti gridi, e con non fievol mano
Sauro di manto, il manco piè balzano,
Solo è colpa qua giù del core umano
Al verace suo ben fassi lontano;
Sul varco eterni messaggieri in mano
Per ciascun piede indi tener lontano;
Nè per Baldi fermar l'orrida mano
Ecco mi nega un mio fedel sua mano;
Astorre il vide, ed inchinò la mano
Un sasso tal, ch'altri levar dal piano
Ed egli tosto il fa cadere al piano.
Dal braccio, onde recisa era la mano.
Movi all'incontra, e con la nobil mano
Prova in guerra simil di mortal mano,
Ben vi dirò, che con mirabil mano
Ma mentre che da noi pugna lontano,
Sorse, e rimbombo da l'Eroe lontano,
Ei folgorò con formidabil mano;
Ed arco incurva, che maestra mano
Che i nobili rettor caduti al piano
Fieno aspettati da la patria in vano.
Splendide d'or con l'infallibil mano,
Di tanti indugi suoi punge più strano
Quinci nel biondo crin la bianca mano
Splendide d'or con infallibil mano,
Isbigottita, s'avvalora in vano,
Nè più porgere a' ferri osa la mano.
Così diceva, e con l'eburnea mano
Cui rispose Ebrain: non credi in vano,
Spegnerà gli empi l'immortai sua mano.
Di vaghi marmi è variato il piano,
Lunga vigilia di Dedalea mano.
Ed in quel punto si scorgea lontano
In mezzo a' flutti dello stuol pagano,
Cure debba guidar con facil mano.
Del vicino metal cui da lontano
Suda, e incallisce al vomere la mano,
Severo esplorator de la tua mano
Ora il libro gentil con lenta mano
Poi lieto sen andrà con l'una mano
Non conosci la scuola; e mai tua mano
Sfugge dall'altrui man l'accorta mano
Tengasi al fianco la sinistra mano
Alzati e porgi, almo Signor, la mano
Pera colui che prima osò la mano
Dell'ammirato cucinier la mano.
Chi macchiarla oserà? Le Ninfe in vano
Spezzate, dissipate rovesciavano
Ora il picchiar de' bossoli sul piano;
Solo all'ombre segrete; e a me di mano
Suda e incallisce al vomere la mano
Severo esplorator de la tua mano
Or tu il libro gentil con lenta mano
Poi lieto se n'andrà con l'una mano
Serpe triplice pelo? Ambo s'adornano
Sfugge dall'altrui man l'accorta mano
Tengasi al fianco la sinistra mano
Alzati e porgi almo garzon la mano
Pera colui che prima osò la mano
Dell'ammirato cucinier la mano.
Ora il picchiar de' bòssoli sul piano,
De' semidei, ne lo cui sangue in vano
De le amiche l'aita; e a sè con mano
Odansi strada scricchiolar lontano?
La fragola gentil che di lontano
Nè già in van si gridò. La gracil mano
Ecco que' fogli con diurna mano
Adunque sarai tu cotanto strano,
Se fusse quel che dici, intendi sano,
Come conduce me, che con mia mano
Saltagli adosso col coltello in mano,
Venuto son per lo sparvier sovrano. -
vaghezza pueril tanto pian piano
che la terra natia sospiri invano,
Ma chiunque credendo al vizio vano
giunge per molle e spazioso piano
Di Priamo è figlio, imperador troiano,
di Ganimede mio maggior germano.
Può ben d'umane cose ingegno umano
Trattar cause divine ardisce invano
Come dunque poss'io rozzo e villano
così determinar fusse in mia mano,
né dal dritto giudicio andrei lontano.
dal facondo corrier del re sovrano,
porgimi tu con la cortese mano,
Qui del trafitto piè, del cor non sano
Disse Amor, che non era indi lontano:
Non volea sì bel piè men bella mano! -
Nela torre primiera a destra mano
Quadro è il cortile e spazioso e piano
Non lunge dal maggior fiume toscano
Rimanti, a Dio; da te cercato invano
Di me novelle investigando invano,
fugge per boschi a più poter lontano
Vorria, punita sol dala mia mano,
Somiglia Adone attonito villano
se talora a mirar vien di lontano
Somiglia il domator del'oceano
de' mostri intanto il domator tebano?
Chi con le carte effigiate in mano
chi le corna agitate in picciol piano
chi con maglio leggier manda lontano
Era questi un garzon superbo e vano,
cameriero d'Apollo e cortigiano,
che con bei fasci di fioretti in mano
Garzon verde vestito e non lontano,
la Superbia n'essala un fumo vano.
queste due belle e con parlar umano,
Al'opra natural cultrice mano
Congiunto al cornio suo minor germano
Dico così che il facitor sovrano
senon perché del nutrimento umano,
senza ilqual uso inutil fora e vano
vive rugiade, onde il bel viso umano
Poi degli aurei capei di propria mano
Non meritava un lieve scherzo e vano
ch'altri devesse armar l'iniqua mano
colà s'asconda ed esplorata invano
al'ardimento del'ingegno umano.
non è, com'altri vuol, polito e piano,
pervenuti noi siamo a mano a mano.
benché imperfetta, imitatrice mano.
mosso da folle e temeraria mano,
con un colpo crudel ferro villano?
il bel paese, al cui fecondo piano
eccolo là sovra un corrente ispano
Nel dritto mezzo vaneggiava un piano
che portava lo sguardo assai lontano,
del gran pittor s'avantaggiò la mano.
viensi la sterpe del gran rege ispano!
che la donna real si tìen per mano;
qual può regola dar giudicio umano
che data non gli avea l'ultima mano.
tremar il mondo e rimbombar lontano;
dal'amata bellezza un cor lontano,
ché non vi mirerai, credimi, invano.
donna del faro al dittator romano,
chi vinse il mondo con l'invitta mano;
mense apprestò per adescarlo invano
col bel garzone il carcerier villano,
soccorso del suo sol, benché lontano,
di quel giogo cadea troppo inumano,
spogliarmi e'l regno mio tormi di mano
era ai colpi d'amor, colpo inumano.
Ed havvi il ramo che sterpar dal piano
spiando del garzon la traccia invano.
Viene a tutti davante il capitano,
Più d'una volta in guerra armò la mano
Trovavasi di qua poco lontano
la chioma d'or con la sinistra mano
ed ei non può, per esserne lontano
stendendo verso lui la destra mano,
movea l'accorta e diligente mano
Non villano l'andar, non è villano
né quella bianca e dilicata mano
né quel cantar misterioso e strano
che da Pafo non è molto lontano.